WMS per le piccole imprese: 5 cose da considerare prima dell’acquisto

Informatica Service
 / 
WMS software magazzino

La scelta di un sistema non è solo una questione di efficienza e produttività, ma anche di competizione e fidelizzazione dei clienti. Nell’attuale ambiente tecnologico, i clienti si aspettano maggiore comodità e condivisione dei dati dai loro fornitori di servizi logistici.

D’altra parte, il sistema deve anche essere in grado di fornire al team di gestione informazioni accurate e tempestive per supportare il processo decisionale e reagire in tempo ai cambiamenti del mercato.

In questo articolo discuteremo le caratteristiche specifiche che un sistema di gestione del magazzino deve avere per competere efficacemente sul mercato, ma anche i punti generali che non devono essere ignorati. L’obiettivo è implementare un sistema che diventi una risorsa per l’azienda. Vediamo quindi 5 cosa da considerare prima di acquistare un WMS.

  • Software standard

Nell’attuale ambiente software, non è necessario costruire un sistema di gestione del magazzino, a meno che la vostra azienda non abbia operazioni di magazzino non standard o requisiti che non possono essere soddisfatti da un fornitore. Le ricerche indicano che il costo di costruzione di un sistema funzionale varia da 500.000 a un milione di dollari e i sistemi più avanzati hanno consumato fino a 25 milioni di dollari o più.
Ma se la vostra azienda ha operazioni di magazzino standard, ci sono molti software già pronti per essere implementati con una personalizzazione minima o nulla.
Se non siete sicuri di quale sia il sistema migliore per la vostra azienda, affidatevi a un consulente che vi aiuti a prendere una decisione informata.

  • Modello di prezzo flessibile

Una delle sfide finanziarie più comuni per le piccole imprese è il flusso di cassa. Ecco perché è importante cercare un sistema di gestione del magazzino con un modello di licenza che si adatti in qualsiasi momento alle esigenze finanziarie dell’azienda. Un modello di prezzo flessibile è quello che si basa sulla transazione, sull’utente o sulla funzionalità del sistema e non richiede alcuna forma di accordo contrattuale. È molto importante analizzare attentamente ogni fornitore in modo indipendente, in quanto alcuni di essi attenuano il rischio di perdita di potenziali ricavi vincolando il cliente a un contratto o facendo pagare cifre irrisorie per ogni funzionalità del sistema. Evitate questi fornitori a tutti i costi. Il nome del gioco è l’elasticità dei costi nel modello di prezzo, il non essere vincolati a un contratto e la possibilità di pagare su base mensile per le cose di cui si ha bisogno e che si utilizzano.

  • Verifica apparati
    Per implementare una soluzione WMS c’è bisogno di un lavoro a livello hardware per permettere la copertura Wi-Fi in tutto il magazzino, soprattutto nei punti più periferici. Questo perché un sistema di WMS deve essere sempre collegato a quello che è il vostro ERP principale e aggiornare in tempo reale quelle che sono le giacenze di magazzino e la merce evasa. Se non viene garantita, accadono i comuni problemi del tipo ” il software non funziona” oppure ” il software ha sbagliato ad aggiornarmi la merce arrivata”. La nostra esperienza ci insegna che nulla di ciò è dovuto al software, ma la maggior parte delle volte non è stato fatto un corretto lavoro dal punto di vista hardware. Per questo quando ci sono dei tecnici esterni, noi di Informaticaservice richiediamo sempre un certificato scritto della copertura Wi-Fi per tutelare noi, ma anche per una questione di professionalità nei confronti dei nostri clienti.
  • Non risparmiate sui terminalini
    Partiamo sempre da casi reali per capire la realtà. Una domanda che mi viene spesso fatta all’ inizio dell’ implementazione di una soluzione WMS è ” Perché utilizzare dei comuni cellulari per scaricare il codice a barre o QR-Code“. Molte volte per rispondere bisogna immedesimarsi nell’ altro per questo solitamente controbatto dicendo, ” perché una persona dovrebbe acquistare il tuo prodotto, quando ci sono prodotti simili fatti dai cinesi?”. Questo semplicemente per spiegarvi che molto spesso la scelta di terminalini specifici non viene consigliata per farvi spendere di più, ma per avere una qualità e fluidità di lavoro garantita, che cellulari normali non vi darebbero, semplicemente perché non sono costruiti per fare queste operazioni logistiche. Ecco perché avere dispositivi appositi nel lungo periodo non porta solamente a meno sprechi di tempo, ma soprattutto una minore frustrazione nell’ utilizzo per i propri operatori.
  • Semplificare
    Dove è possibile è bene sempre semplificare. Dal singolo articolo a la sua gestione a livello di bar code, fino alla generazione delle liste di prelievo. Bisogna cercare di ridurre la complessità per cercare di aiutare i nostri collaboratori, altrimenti non vediamo i vantaggi dell’ utilizzo di un WMS, anzi rischiamo di produrre l’ esatto contrario.

E tu cosa ne pensi? Hai già una soluzione WMS?

Per ulteriori info: https://www.passepartout.net/software/imprese/wms-app-gestione-magazzino

Per rimanere aggiornati: informaticaservice.eu/blog